In base alla normativa in materia di privacy applicabile, Sicet titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sitoinforma l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa

Dovrà lasciare la casa chi compie crimini domestici

b_400_267_16777215_00_images_immagini-articoli_fear-1131143_1920.jpg

Articolo Sicet pubblicato dal quotidiano "Avvenire" venerdì 2 marzo 2018

Nuova legge contro i crimini domestici: prevista anche la decadenza dall’assegnazione dell’alloggio di edilizia residenziale pubblica e tutela per le vittime. Con la legge n. 4 del 2018 si rafforzano le misure di contrasto e prevenzione della violenza di genere con l’introduzione di una norma che in caso di condanna per delitti contro la famiglia o la persona venga decretato anche l’obbligo di rilasciare l’alloggio pubblico in affitto. Nello stesso tempo maggiore tutela per gli altri familiari: figli, coniuge o convivente che potranno rimanere nell’abitazione, subentrandone nei diritti e nella titolarità. Tutte le regioni e le province autonome dovranno adeguare le loro normative sull’edilizia pubblica. Maggiori informazioni in tutte le sedi del SICET.

SICET NAZIONALE

Sindacato Inquilini Casa e Territorio
Via Napoleone III n. 6 - 00185 Roma
Telefoni 064958701
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.