In base alla normativa in materia di privacy applicabile, Sicet titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sitoinforma l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa

Palermo, incontro organizzato dal Sicet su emergenza abitativa e integrazione sociale

“L’emergenza abitativa e l’integrazione sociale, e le politiche e strategie per il superamento delle disuguaglianze e la creazione di comunità sostenibili”. Sarà il tema al centro del terzo e ultimo appuntamento di Abitare la Città la tre giorni organizzata dal Sicet Cisl Palermo Trapani per parlare del tema dell’emergenza abitativa, in relazione alla questione del Lavoro, della tutela dell’ambiente della città e del disagio sociale ed economico del territorio. Mercoledì 14 alle ore 9,30 nell’ex chiesa San Mattina ai Crociferi, l’ultimo appuntamento sarà aperto dal segretario generale Sicet Cisl Palermo Trapani Fabio Salici, interverranno Fabrizio Esposito segretario generale del Sindacato Inquilini della Cisl, Teresa Piccione vice presidente del consiglio comunale di Palermo, Fabrizio Pandolfo Commissario Iacp Palermo, Umberto Di Maggio professore associato di Sociologia alla LUMSA, Anna Minà professore associato di Economia alla LUMSA, e Simone Lucido del Comitato tecnico Agenzia Sociale per la Casa. E’ stata invitata a partecipare anche Nuccia Albano assessore regionale alla Famiglia, alle politiche sociali e Lavoro.

Al centro dunque ci sarà l’emergenza abitativa in relazione all’integrazione sociale e alle politiche sociali della città, partendo dai dati dai quali emerge che nelle graduatorie collegate all’emergenza abitativa per l’assegnazione di una casa popolare dal Comune di Palermo, in attesa di assegnazione, ci sono 2246 nuclei familiari richiedenti collocati in categoria “A” (per questioni legate al reddito basso) e 310 nuclei familiari in quella per “Disabilità”. Un disagio crescente dunque, che con l’incalzare della crisi tocca migliaia di famiglie nel capoluogo palermitano, e a questa situazione si accompagna il dramma degli sfratti: in città quelli eseguibili, con sentenza definitiva, sono più di 1300. “La nostra città, come e più del meridione d’Italia, continua a subire un processo di generale impoverimento di un’ampia fascia sociale, che si manifesta anche nel limite che esiste nell’esercizio del diritto all’abitare – spiega Salici - . Appare evidente l’esigenza di adottare politiche abitative strutturate, orientate alla definizione di programmi di rigenerazione urbana che coordinando infrastrutture, verde, istruzione e ricerca consentano inclusione e coesione sociale”.

DOCUMENTAZIONE

CALENDARIO RISCALDAMENTO 2022/2023

Per l'inverno 2022/2023 è in vigore il calendario come definito dal Decreto Ministeriale 383 del 6-10-22

SICET NAZIONALE

Sindacato Inquilini Casa e Territorio
Via Napoleone III n. 6 - 00185 Roma
Telefoni 064958701
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.