In base alla normativa in materia di privacy applicabile, Sicet titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sitoinforma l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa

Milano, Sicet e Unione Inquilini non firmano accordo per affitti a canale concordato

b_400_267_16777215_00_images_immagini-articoli_17453436942_7c788a80fa_o.png

Il Sicet, il sindacato degli inquilini legato alla Cisl, e l’Unione Inquilini non hanno firmato l’accordo locale per gli affitti a canale concordato nelle case private. Le associazioni della proprietà edilizia e i sindacati degli inquilini si sono incontrati oggi, in Comune, alla presenza dell’assessore alla Casa Gabriele Rabaiotti, per definire la nuova intesa che stabilisce i valori economici di riferimento per chi intende usufruire di questo strumento che garantisce sconti fiscali e alcune agevolazioni da parte dell’ente locale.

“A differenza di altre organizzazioni – osserva il segretario generale del Sicet milanese, Ermanno Ronda  -, abbiamo deciso di non firmare  perché questa intesa farà aumentare ulteriormente i canoni di affitto ad una fascia specifica  di  inquilini che già da tempo si trova in condizioni economiche precarie. Non solo, l’accordo introduce nuove deroghe per l’applicazione dei contratti transitori: di fatto si consente ai proprietari di stipulare contratti di breve durata, che mettono in difficoltà le famiglie, perché non danno loro nessuna stabilità, finendo poi per ampliare la già grave emergenza abitativa presente in città”.   

Secondo Sicet e Unione Inquilini questo accordo danneggerà anche gli inquilini che vivono nei grandi complessi di proprietà di enti come l’Ospedale Maggiore, l’Enpam e il Pio Albergo Trivulzio.

SICET NAZIONALE

Sindacato Inquilini Casa e Territorio
Via G.M. Crescimbeni 25 - 00184 Roma
Telefoni 064958701 - 064958736
Fax 064958646