In base alla normativa in materia di privacy applicabile, Sicet titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sitoinforma l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa

Sfratti, Sicet: "Bene la proroga del blocco fino a fine anno"

b_400_267_16777215_00_images_immagini-articoli_falotico_palermo.jpg

"L'emendamento approvato dalla commissione bilancio della Camera, su proposta di Pd e Leu, che blocca fino al 31 dicembre 2020 l'esecuzione di tutti gli sfratti è una scelta saggia che va nella direzione da noi auspicata. Ci aspettiamo che l'aula e successivamente il Senato confermino l'orientamento emerso in commissione e siamo pronti a lavorare con il governo e con le associazioni dei proprietari, una volta esaurita la fase più critica dell'emergenza, per riformare la materia degli sfratti con l'obiettivo di tutelare i nuclei familiari più fragili, in particolare quelli con minori, anziani e persone non autosufficienti". Così il segretario generale del Sicet Cisl, Nino Falotico, che giudica "decisamente sopra le righe" la reazione del presidente di Confedilizia, Giorgio Spaziani Testa. 

"L'estensione del blocco degli sfratti - spiega Falotico - si limita a sospendere gli effetti delle sentenze in un momento di drammatica difficoltà per migliaia di famiglie e non mette assolutamente in discussione i diritti della proprietà. Del resto, gli ultimi dati disponibili parlano di 56 mila nuove sentenze di sfratto e circa 30 mila sfratti eseguiti con la forza pubblica nel solo 2018. Ci sembra che i diritti della proprietà siano tutt'altro che trascurati nel nostro paese. Quello che troviamo singolare è la posizione a corrente alternata di Confedilizia che, oggi, assume sul blocco degli sfratti una posizione di forte rigidità corporativa, mentre in altre circostanze non ha disdegnato amorevoli convergenze con altre associazioni degli inquilini”. 

“Date le circostanze - continua il segretario del Sicet - vogliamo consigliare alla nostra controparte un atteggiamento più responsabile e una concreta manifestazione di solidarietà nei confronti delle migliaia di famiglie in difficoltà a causa della pandemia. Questo mi sembra il momento meno opportuno per inutili polemiche e chiusure corporative", conclude il segretario del sindacato inquilini della Cisl. 

SICET NAZIONALE

Sindacato Inquilini Casa e Territorio
Via G.M. Crescimbeni 25 - 00184 Roma
Telefoni 064958701 - 064958736
Fax 064958646
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.