In base alla normativa in materia di privacy applicabile, Sicet titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sitoinforma l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa

Blocco sfratti, associazioni inquilini: "Gravissimo il parere della commissione Finanze"

b_400_267_16777215_00_images_cwgallery_518_9ff431688e34f68bf9b02d8035b03587.jpg

“Mentre si aggrava la pandemia e siamo caduti in piena crisi di Governo è uscito dalla Commissione Finanze della Camera un parere indirizzato alle Commissioni competenti sul decreto Milleproroghe, che vuole incidere in maniera rilevante sulla misura di sospensione delle esecuzioni degli sfratti e delle procedure immobiliari. Siamo contrari alla distinzione tra morosità incolpevoli precedenti o successive all’emergenza pandemica in corso. Il problema è l’esecuzione forzata degli sfratti per le famiglie in difficoltà in una fase drammatica come quella attuale, in cui non è possibile spostarsi neanche tra Comuni". È quanto dichiarano in una nota congiunta i segretari generali di Sunia, Stefano Chiappelli, Sicet, Nino Falotico, Uniat, Augusto Pascucci e Unione Inquilini, Massimo Pasquini.

"Siamo consapevoli delle difficoltà dei proprietari, ma l’alternativa in questa fase non può intervenire prima del 30 giugno. Bene invece farebbero Governo e Parlamento a prevedere ristori ed esenzioni in favore della proprietà interessata. Riaffermiamo che, per i sindacati nazionali degli inquilini, la sospensione opportunamente inserita dal Governo nel decreto non si tocca perché è elevato il rischio di effetti e conseguenze sociali devastanti. Noi non staremo a guardare dalla finestra, ma saremo in campo con gli inquilini a protestare contro una modifica ingiusta che si deve evitare”.

SICET NAZIONALE

Sindacato Inquilini Casa e Territorio
Via Napoleone III n. 6 - 00185 Roma
Telefoni 064958701
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.