In base alla normativa in materia di privacy applicabile, Sicet titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sitoinforma l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa

Al via oggi a Firenze la tre giorni di formazione per i nuovi dirigenti Sicet

b_400_267_16777215_00_images_immagini-articoli_corso_SICET_FI1.jpg

È partita oggi al Centro Studi Cisl di Firenze la tre giorni di formazione organizzata dal Sicet per preparare i nuovi sindacalisti degli inquilini. Fino al 9 novembre lo storico campus cislino ospiterà, infatti, i dirigenti territoriali e regionali eletti nell’ultima tornata congressuale per un intenso programma formativo sulle politiche abitative in Italia e sul ruolo del Sicet a tutela delle fasce sociali più deboli e più esposte ai fenomeni di marginalità e disagio abitativo. Le lezioni saranno curate dai dirigenti Sicet Fabrizio Esposito e Giovanni Baratta. A conclusione del percorso, sabato 9 novembre, alle 10, è in programma una tavola rotonda sul tema “Le politiche dell’abitare: opinioni a confronto”. Interverranno (moderati da Enzo Marrafino, formatore della Cisl nazionale): Marzio Mori, della Fondazione Solidarietà Caritas Firenze; Andrea Vannucci, assessore alla casa del Comune di Firenze; Paolo Bechi, presidente della Società Pistoiese di Edilizia sociale e dirigente di Federcasa; Nino Falotico, segretario generale del Sicet Cisl. I lavori della tavola rotonda saranno conclusi da Giulio Romani, segretario confederale della Cisl. Una scelta, quella di investire sul nuovo gruppo dirigente e sulle competenze, che il segretario del Sicet Falotico spiega così: “Oggi abitare le periferie della società, come ci ha invitati a fare Papa Francesco, significa presidiare i luoghi della rassegnazione per costruire nuovi spazi di socialità ed essere tessitori di speranza. Per i dirigenti e gli operatori del Sicet presidiare le periferie significa misurarsi con problematiche concrete e anche molto complesse come gli sfratti, il disagio economico delle famiglie, la povertà, questioni che vanno affrontate con competenza e consapevolezza”.

l.can.

SICET NAZIONALE

Sindacato Inquilini Casa e Territorio
Via G.M. Crescimbeni 25 - 00184 Roma
Telefoni 064958701 - 064958736
Fax 064958646