In base alla normativa in materia di privacy applicabile, Sicet titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sitoinforma l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa

Affitti, ministro De Micheli firma decreto di ripartizione 60 milioni Fondo nazionale. Sicet: "Aiutare anche inquilini danneggiati dall'emergenza sanitaria"

b_400_267_16777215_00_images_immagini-articoli_ministro-de-micheli-.rid_.jpg

Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, ha firmato il decreto di ripartizione dei 60 milioni di euro stanziati per il «Fondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione», meglio noto come Fondo Sostegno Affitti (FSA) relativo agli ultimi due anni: si tratta di 10 milioni per il 2019 e altri 50 milioni per il 2020. Il decreto ribadisce che le risorse assegnate alle Regioni possono essere utilizzate anche in forma coordinata con le risorse del Fondo Morosità Incolpevoli (FMI) che per il 2019 ammontano a 46 milioni. Lo stesso FMI può contare su ulteriori 9,5 milioni stanziati per il 2020 che dovrebbero essere ripartiti a breve, ma il Sicet fa notare come vi siano «ingenti somme rimaste inutilizzate relative alle annualità precedenti al 2019». Ora, in base al decreto "Cura Italia", le Regioni hanno 30 giorni di tempo dalla data di entrata in vigore del decreto del Mit, che sarà pubblicato a breve sulla Gazzetta Ufficiale, per attribuire ai Comuni le risorse assegnate.

«Si tratta di una procedura d'urgenza - spiega il segretario generale del Sicet Cisl, Nino Falotico - che certamente non facilita il compito di definire le regole a cui devono attenersi i Comuni per l'erogazione dei contributi. Questo anche perché sarà necessario armonizzare le disposizioni già fissate per l'FSA con l'esigenza di offrire un sostegno agli inquilini che hanno subito un calo di reddito in conseguenza dell'emergenza epidemiologica. Proprio per questo motivo, oltre che naturalmente per la necessità di ottenere risorse aggiuntive rispetto a quelle già stanziate per FSA ed FMI, come Sicet avevamo richiesto al governo l'istituzione di un fondo nazionale straordinario appositamente dedicato agli inquilini rimasti colpiti sul piano economico dall'emergenza sanitaria».

SICET NAZIONALE

Sindacato Inquilini Casa e Territorio
Via G.M. Crescimbeni 25 - 00184 Roma
Telefoni 064958701 - 064958736
Fax 064958646
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.